Canto: E.Braga

Elisabetta, soprano, dopo aver conseguito il Diploma di Compimento Inferiore in Pianoforte presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, si trasferisce a Roma dove prosegue nello studio del canto presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, dove consegue il Diploma Superiore e successivamente il Diploma Accademico di II livello in Canto con il massimo dei voti e lode.

Si perfeziona partecipando ai Corsi di Alto Perfezionamento Musicale a Norma e Norcia, all’opera studio presso il Teatro Verdi di Pisa e alle Masterclass del soprano Sumi Jo e del soprano Ines Salazar.

Vince il Primo Premio all’International Music Competition for Youth “Dinu Lipatti” a Roma e il Primo Premio al Concorso Internazionale “Simone Alaimo- Il belcanto” a Linguaglossa; viene selezionata per l’opera studio presso il Teatro Goldoni di Livorno.

Inizia da soprano lirico – leggero, cantando i ruoli di Gilda nel “Rigoletto” di Verdi, Adina ne “L’elisir d’amore” con la regia di Walter Cataldi Tassoni, la Regina della Notte ne “Il flauto magico” di Mozart; esegue come solista l’oratorio “Messiah” di Haendel e lo “Stabat Mater” di Pergolesi.

In seguito, passa a ruoli lirici, cantando Mimì ne “La bohème” di Puccini, Rosalinde ne “Il Pipistrello” di Strauss, Violetta ne “La traviata” di Verdi e Leonora ne “Il trovatore” di Verdi.

Si è esibita come solista in vari festival, tra cui il Festival Pontino; ha tenuto vari recital, esibendosi anche in Svezia.

In passato, è stata solista per l’Elettroacustic International Music Fest a Roma e per i concerti organizzati dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.